Hospital de la Caridad

Fondato nel XV secolo per seppellire i condannati a morte e le persone annegate nel fiume, l’Hospital de la Caridad è uno dei luoghi più amati dai sivigliani.

Gli inizi della confraternita della Santa Caridad

La confraternita della Santa Caridad fu fondata a metà del XV secolo con il fine di assistere i condannati a morte negli ultimi giorni di vita, oltre a seppellire gli affogati nel fiume o le vittime di qualche epidemia.

Le funzioni della Santa Caridad subirono un drastico cambiamento con l'arrivo di Miguel Mañara, figura che si incaricò si creare un ospizio atto a dare vitto e alloggio ai meno fortunati. Successivamente, l'ospizio fu ampliato con la costruzione di una zona dedicata ai malati terminali, solitamente ripudiati da altri luoghi.

Alla scoperta dell'Hospital de la Caridad

Una volta entrati, dopo aver attraversato l'antico portale, vi imbatterete in un patio principale con fontane, colonne e meravigliosi azulejos. Nella Sala de Cabildos è possibile vedere alcuni degli effetti personali di Mañara, oltre ad alcuni quadri.

La parte più interessante dell'ospedale è la chiesa, capolavoro del barocco sivigliano composto da una sola navata coperta da una volta a botte. Dall'esterno è possibile ammirare gli elegantissimi azulejos che ne decorano le pareti e, man mano che vi addentrate all'interno del tempio, potrete osservare i continui rimandi alle due tematiche che pervadono la dimensione ornamentale della chiesa: la carità e la misericordia.

Interessante, ma non imprescindibile

L'Hospital de la Caridad rappresenta un luogo di grande importanza storica nonché uno degli edifici più amati dai sivigliani. Tuttavia, la città è una fonte inesauribile di attrazioni turistiche, ragion per cui spetterà a voi organizzare il tempo a vostra disposizione e valutare se valga la pena o meno dedicarvi una visita.

Al momento l'Hospital continua ad accogliere anziani indigenti, destinando i benefici ottenuti con le visite turistiche alla manutenzione dell'intera struttura.

Orario

Da lunedì a sabato dalle 09:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 19:30.
Domenica e festivi dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30.

Prezzo

Adulti: 8€.
Minori di 18 anni: 2,50€.
Pensionati: 5€.
Minori di 7 anni: entrata gratuita.

Trasporto

Metro: linea 1.
Autobus: linee 3, 1401 e 21.